Curiosità Salute

UOVA PERICOLOSE? ECCO COSA SUCCEDE SE NE MANGI QUATTRO A SETTIMANA

Uova e colesterolo: se abbinate a grassi insaturi non sono pericolose – di Redazione Donna

Fino ad oggi si pensava che le uova potessero causare un aumento del colesterolo, ma uno studio ha riabilitato il loro consumo. Mangiarle infatti sembra non essere rischioso per la nostra salute.

Se fino ad oggi le uova sono state bandite o quanto meno limitate nelle diete, uno studio ha invece rivelato che non si tratta di un ingrediente pericoloso per la nostra salute.

Solitamente infatti, si ritenevano responsabili dell’aumento del colesterolo, ma lo studio condotto dalla University of Sydney ha rivelato il contrario.

I ricercatori infatti hanno svolto un esperimento con alcuni pazienti affetti dal diabete di tipo 2: i soggetti hanno consumato 2 uova al giorno per 6 giorni, senza aumentare il loro livello di colesterolo nel sangue.

Lo studio ha quindi dimostrato che non sono pericolose se inserite all’interno di una dieta sana.

È importante infatti sostituire i grassi “cattivi”, ovvero quelli saturi, con quelli insaturi e quindi buoni: via libera quindi ad avocado, mandorle, pistacchi, tofu, e carne magra, evitando invece l’assunzione di insaccati, fritti, burro e margarina, carne grassa e bevande zuccherate.

4 uova settimanali

Se inserite nella dieta nel modo corretto infatti, le uova possono essere un’ottima fonte di proteine e micronutrienti utili per la salute degli occhi e del cuore.

C’è da dire poi che il colesterolo alimentare è solo una minima parte rispetto a quello che produce il nostro organismo, per tanto le uova di per sé non possono essere considerate le principali responsabili del colesterolo alto.

È ovvio però che vale sempre la regola della moderazione. Nonostante siano state “riabilitate” nella dieta, non significa che si debba abusare del loro consumo.

La quantità consigliata dagli esperti infatti è quella di 4 uova settimanali: bisogna tenere in considerazione infatti che sono contenute anche in diversi alimenti, come per esempio frittate e dolci. Fonte: donna.fanpage.it

via Informare per Resistere