Curiosità

UN ESPERIMENTO SORPRENDE IL MONDO E RIVELA PERCHÉ NON DOVREMMO MAI USARE GLI ASCIUGAMANI

Molte volte usiamo gli asciugamani  quando andiamo in un bagno pubblico. Ma questo esperimento ci farà pensare se   dovremmo continuare a farlo e cosa implica per la nostra salute.

Quando andiamo in un bagno pubblico, l’unica cosa a cui pensiamo quando finiamo è lavarci le mani, dopo aver toccato con disgusto le serrature sulle porte, la carta igienica (se ce n’è una), l’interruttore della luce  e  il dosatore del sapone. .

Abbiamo sempre pensato che l’opzione più igienica per asciugare le mani fosse l’asciugatrice, meglio di un asciugamano che molte persone toccano e più sostenibile degli asciugamani di carta.

Qualcuno direbbe che è un dispositivo notevolmente pulito, dal momento che in molti modelli l’utente non ha nemmeno bisogno di toccarlo. Basta mettere le mani sotto l’asciugatrice e l’aria calda inizia a uscire. Ma, e se ci fossero batteri che vivono negli essiccatori?

CHE NE DITE DEGLI ASCIUGAMANI? QUESTI DISPOSITIVI ELETTRICI SONO AFFIDABILI?

Nichole Ward , una studentessa infermiera di Carlsbad, in California, ha condiviso un esperimento su Facebook che ci farà ricredere sul fatto che  sia una buona idea lavarsi le mani in un bagno pubblico o, almeno, asciugarle con l’asciugatrice.

La foto che ha pubblicato è di una capsula di Petri piena di funghi e batteri che la bloccano dopo aver ricevuto l’aria di un asciugamani per tre minuti. Questo tipo di contenitore è ampiamente utilizzato in microbiologia per esperimenti con microrganismi.

“Pubblico questo semplicemente per rendere tutti consapevoli, non per infondere timori”

Ci sono volute solo  48 ore perchè  gli abitanti dell’essiccatore creassero una colonia visibile all’occhio umano. E’ tutto ciò che finisce sulle nostre mani ogni volta che usiamo un essiccatore di questo tipo. In particolare, quello che ha usato la ragazza  per l’esperimento è uno di quelli in cui si  fanno scorrere le mani dall’alto e riceviamo l’aria nel palmo e nella schiena allo stesso tempo.

Nel suo post che è già stato condiviso più di mezzo milione di volte, Nichole spiega che è rimasta sorpresa dal fatto che i risultati fossero così negativi.

“Questo è ciò che cresce dopo l’incubazione. Ma è la stessa cosa che  si deposita sulle nostre mani quando ci  asciughiamo, solo che non possiamo vederlo finché non è stato incubato.Un asciugamani ha un senso, ma le spore nell’aria di un bagno sono pericolose e questo viene trascurato. “

“Li ho usati molte volte e sono contento di saperlo finalmente. D’ora in poi, mi laverò e mi asciugherò nei vestiti o nell’aria fuori dal bagno. “Questo è stato il commento più frequente all’esperimento su facebook.

In teoria, i filtri degli apparecchi ad aria dovrebbero intrappolare tutte le particelle e i batteri per evitare che ciò accada. Secondo il marchio, gli essiccatori passano una serie di test di igiene in università e ospedali, aziende alimentari e altri tipi di imprese.Nichole dice nella pubblicazione che gli essiccatori come quello che usava, il più moderno, sono i peggiori, anche se i classici non sono molto meglio. Sebbene la giovane donna abbia inizialmente pubblicato il marchio del produttore, in seguito ha curato la pubblicazione e rimosso il suo nome. Tuttavia, ha dato il tempo alla società di chiarire che sono molto sorpresi dai risultati, anche se la metodologia che è stata utilizzata durante l’esperimento non è chiara.

Fonte: www.bioguia.com 

via PianetaBluNews