, ,

Stress da rientro: come affrontare la fine delle vacanze estive

loading...

Estate: mare, sole, montagna, relax, in una parola vacanze. Tutto però finisce e prima o poi bisogna affrontare il fatidico rientro. Come farlo senza cadere nello stress del ritorno alla quotidianità?

Lo stress da rientro non è una vera e propria patologia ma porta con sédisagio, spossatezza e depressione. Lo stress non è altro che una risposta endocrina attivata dal sistema nervoso davanti ad una situazione emotiva, cognitiva e sociale percepita come eccessiva. Ci si ritrova in uno stato di allerta e fisicamente potremmo avere tensione muscolare o tachicardia. Al ritorno dalle vacanze potremmo sentirci dunque in ansiasoffrire d’insonnia, essere non concentrati poiché con la mente siamo ancora nel luogo dove abbiamo trascorso le nostre ferie, essere dunque irritabili e soffrire di sbalzi d’umore repentini. Cosa fare dunque per combattere lo stress?

Dormire molto e bene, ritornando ad avere i ritmi che si avevano prima delle vacanze, riabituarsi gradualmente tornando a casa qualche giorno prima della fine delle ferie per non avere un impatto brusco con il ritorno in città, fare movimento e stare all’aria aperta, non chiudendosi in casa e rimanendo sul divano tutto il giorno, possono essere alcune delle cose da mettere in pratica. Tra gli altri consigli si potrebbe già iniziare ad organizzare il prossimo viaggio per non pensare troppo e con tristezza a quello appena passato. Importante inoltre è continuare amantenere i contatti con le persone conosciute in vacanza: insieme potrete ricordare le vostre avventure e magari darvi appuntamento per il prossimo anno, lì nello stesso posto dove è nata la vostra amicizia.

loading...

Sarebbe anche utile seguire una sana alimentazione: assumete cibi che aiutino fisiologicamente il vostro corpo a riprendere i naturali ritmi. Zuccacarotepomodori ovvero tutti gli alimenti ricchi di betacarotene, sono ottimi antiossidanti e aiutano a mantenere l’abbronzatura. Le mele aiutano a regolare il colesterolo; l’uva rossa aiuta il ritmo sonno-veglia in quanto contiene melatonina. Bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno, per reidratare e purificare il corpo dai vizi concessi e mangiare pesce, almeno 2 volte alla settimana, in modo da aumentare le difese immunitarie e riattivare il sistema nervoso centrale, combattendo così la depressione e migliorando l’umore.

via Breaknotizie

loading...

COSA NE PENSI DI QUESTO ARTICOLO?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

loading...

Sveglia: 2 studi mostrano che 347 specie di api sono sulla via dell’estinzione

Solo Grano italiano: ecco 30 marchi di pasta che lo usano e lo dichiarano al 100%