Il riscaldamento globale sta provocando l’aumento della temperatura negli oceani, che a sua volta provoca l’ innalzamento degli oceani stessi.

Uno studio recente mostra le conseguenze dell’aumento della temperatura negli oceani: il 2017 non è stato un buon anno per i mari, che sono risultati più “caldi” che mai.

Secondo un articolo pubblicato di recente dai ricercatori del Centro internazionale per le scienze climatiche e ambientali nella rivista Advances in Atmospheric Sciences , il 2017 è stato uno degli anni più caldi mai registrati .

Giusto per rendere l’idea, in confronto, la produzione totale di elettricità in Cina (leader nella produzione mondiale di elettricità) nel 2016 è stata di 699 volte inferiore all’aumento della calura oceanica nel 2017.

La tendenza al riscaldamento a lungo termine guidata dalle attività umane è proseguita senza sosta. Le alte temperature oceaniche negli ultimi anni si sono verificate come anche i livelli di gas serra nell’atmosfera sono aumentati , raggiungendo livelli record nel 2017.

L’oceano accumula il riscaldamento derivante dalle attività umane; infatti, oltre il 90% del calore residuo della Terra collegato al riscaldamento globale viene assorbito dall’oceano. 

Come tale, la registrazione globale del contenuto di calore oceanico rappresenta fortemente la firma del riscaldamento globale ed è meno influenzata dal rumore legato al clima e dalla variabilità climatica.

Per gli scienziati, le misurazioni del riscaldamento dell’oceano sono un indicatore più affidabile delle misurazioni atmosferiche per tracciare i segni vitali della salute del pianeta. 

riscaldamento globale il preoccupante innalzamento della temperatura degli oceani 2

Altre conseguenze dell’ innalzamento delle temperature oceaniche

Lo studio solleva altre conseguenze dell’aumento del calore negli oceani: l’aumento della temperatura dell’oceano causa l’ espansione del volume dell’oceano stesso, che contribuisce all’aumento generale del livello medio del mare .

L’aumento del calore oceanico nel 2017 ha comportato un aumento del livello del mare complessivo di 1,7 mm. Altre conseguenze includono il declino dell’ossigeno oceanico, lo sbiancamento delle barriere coralline e lo scioglimento dei ghiacci e delle banchise .

L’impronta umana dei gas serra continua a influenzare il sistema terrestre, già è partito il conto alla rovescia per fermare tutto questo.

Riferimento: Progressi Nelle Scienze Atmosferiche

Fonte: La Bio Guia

via JedaNews