Salute Scienza

LE BEVANDE CON DOLCIFICANTI ARTIFICIALI PROTEGGONO I MALATI DI CANCRO AL COLON DA RECIDIVE E MORTE

Le bevande analcoliche con dolcificanti artificiali riducono sensibilmente il rischio di recidiva e il tasso di mortalità nei pazienti colpiti da cancro al colon (al terzo stadio) trattati con la chemioterapia. Lo ha dimostrato un team di ricerca dello Yale Cancer Center presso la Scuola di Medicina dell’Università di Yale, Stati Uniti, dopo aver condotto un approfondito studio statistico sui dati di oltre mille pazienti affetti dalla patologia, una delle forme di cancro più diffuse e letali al mondo.

Gli studiosi, coordinati dal professor Charles S. Fuchs, direttore presso lo Yale Cancer Center, hanno analizzato i dati di pazienti con questa neoplasia arruolati in uno studio clinico del National Cancer Institute americano. I partecipanti hanno risposto a questionari alimentari particolarmente approfonditi, con 130 cibi tenuti in considerazione. Il loro consumo è stato monitorato per diverso tempo, tra il 1999 e il 2001 durante i cicli di chemioterapia e mesi dopo la loro conclusione. Inoltre Fuchs e colleghi hanno verificato il tasso di mortalità nei successivi sette anni. Incrociando tutti i dati è emerso che chi beveva quotidianamente una o più porzioni da 0,35 litri di bevande con dolcificanti artificiali aveva un rischio di mortalità e un tasso di recidiva al cancro ridotti del 46 percento. Nella metà dei casi il beneficio era legato alla sostituzione delle bevande zuccherate con quelle dolcificate.

Gli scienziati volevano proprio verificare se un cambiamento nello stile di vita dei pazienti colpiti dal cancro – come appunto passare da bevande zuccherate a bevande dolcificate – potesse in qualche modo offrire un beneficio. Del resto studi precedenti avevano dimostrato che le bevande zuccherate aumentano drammaticamente il rischio di cancro, così come la vita sedentaria, l’obesità e la scarsa attività fisica. Il risultato dello studio americano, i cui dettagli sono stati pubblicati sulla rivista scientifica PloS ONE, ‘riabilita’ in qualche modo le bibite arricchite con dolcificanti come l’aspartame e il sucralosio, finite più volte nel mirino dei ricercatori poiché ritenute a rischio per altre condizioni. Una recente ricerca condotta da studiosi dell’Università di Manitoba e del George & Fay Yee Centre for Healthcare Innovation, ad esempio, aveva trovato un associazione tra queste bevande, l’obesità – che dovrebbero ‘contrastare’ – e problemi al cuore. Gli autori della nuova indagine sottolineano comunque che si è trattato di un semplice studio di associazione e che i risultati dovranno essere confermati da ulteriori ricerche.

continua su: https://scienze.fanpage.it/le-bevande-con-dolcificanti-artificiali-proteggono-i-malati-di-cancro-al-colon-da-recidive-e-morte/
http://scienze.fanpage.it/