Il tumore dell’ano è uno dei problemi di salute meno discussi, data la sua bassa incidenza: in Italia si registrano due nuovi casi ogni 100.000 persone per anno. Questo tipo di carcinoma colpisce prevalentemente le donne ed è tipico dell’età avanzata, infatti solitamente si sviluppa dopo i sessant’anni.

Sebbene altri tipi di tumore siano maggiormente diffusi, è importante conoscere i fattori di rischio che potenzialmente possono determinare la formazione di un tumore del canale anale. Essi includono:

  • le infezioni da HPV o HIV;
  • altri tipi di carcinoma;
  • il fumo;
  • le difese immunitarie basse.

Nonostante sia raro, il tumore del canale anale ha già causato la morte di molte persone, tra cui la famosa attrice e modella Farrah Fawcett.

La lezione tratta dall’esperienza tragica di Farrah Fawcett

Farrah Fawcett era una modella e attrice famosa, nota soprattutto per i suoi riccioli d’oro, il poster che la ritraeva con un costume da bagno rosso e il telefilm Charlie’s Angels.Nel 2006, subito dopo aver ricevuto la diagnosi di tumore dell’ano, si sottopose a una serie di cure. Il cancro andò in remissione dopo alcuni mesi, ma sfortunatamente ricomparve nel 2007.

gettyimages

Farrah passò gli ultimi anni di vita a lottare contro il cancro, diffusosi successivamente in altre parti del corpo, e morì nel 2009.

Il marito, Ryan O’Neal, ha raccontato alla stampa che Farrah trascorse gli ultimi giorni costretta a letto con le flebo.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica Farrah realizzò un documentario intitolato Farrah’s Story, in cui raccontava in prima persona la terribile esperienza con il tumore dell’ano.

Sintomi del tumore dell’ano cui prestare attenzione

La storia di Farrah Fawcett ci insegna che nessuno è immune da questa malattia. Per individuare il tumore dell’ano in fase iniziale e impedire che si sviluppi ulteriormente è importante riconoscerne i sintomi:

  • sanguinamento rettale;
  • dolore anale;
  • gonfiore nel canale anale;
  • prurito.

Si consiglia di consultare immediatamente il medico qualora si manifestassero i suddetti sintomi, specialmente se si è maggiormente esposti al rischio di sviluppare il tumore dell’ano.

Fonte: MayoClinicCancer.orgWebMD

via Fabiosa