Salute Scienza

IL PROF ANTHONY HOLLAND E LE CELLULE CANCEROGENE DISTRUTTE DA FREQUENZE DI RISONANZA

Il Prof. Anthony Holland ha un sogno: vedere le cellule cancerogene distrutte da frequenze di risonanza. Il Professore, Direttore di Musica allo Skidmore College, lo racconta nella sua conferenza TedxShattering Cancer with Resonant Frequencies, (frantumare il cancro con frequenze di risonanza)

Quel sogno è vedere un futuro dove i bambini non devono più soffrire  per gli effetti delle tossiche medicine per il cancro oppure per il trattamento con radiazioni ed oggi sia lui che la sua squadra credono di aver trovato la risposta

Con molto probabilità molti di noi hanno visto sentito di persone che hanno frantumato del vetro con la loro voce. Holland spiega che questa incredibile impresa è causata da un fenomeno che si chiama frequenza di risonanza.

Per arrivare alla frantumazione, una persona deve far combaciare la frequenza di risonanza del vetro con le vibrazioni della propria voce, alzandola sempre di più fino a che il vetro si rompe.

https://i.ytimg.com/vi/gZvAOgOFPtI/hqdefault.jpg

Holland, insieme ad una squadra di ricercatori, si sono così chiesti se potessero indurre lo stesso effetto in un micro organismo vivente o una cellula. Si sono così imbattuti nel lavoro di un ricercatore cinese, il Dr. Mae-Wan Ho, che ha ipotizzato che le cellule viventi mostrano proprietà molto simili a quelle dei cristalli liquidi.

Ricordando questo, Holland e il suo team, si sono chiesti se potessero influenzare una cellula, inviandole un segnale elettrico specifico, molto similmente a ciò che facciamo con la tecnologia LCD

Hanno cosi cercato nel database dei brevetti, un dispositivo che potesse raggiungere l’obiettivo citato, sono arrivati dispositivo terapeutico inventato da un medico nel New Mexico, il Dr. James Bare.

Il dispositivo usa un’antenna al plasma che pulsa ad intermittenza, cosa che – come spiega Holland –  è importante poiché è una pulsazione costante di elettricità, produrrebbe troppo calore e quindi distruggerebbe la cellula.

Per i successivi 15 mesi, Holland e il suo team hanno cercato l’esatta frequenza che avrebbe direttamente frantumato un micro organismo vivente. Il numero magico finalmente ne  uscì e nella forma di due input: una di alta frequenza ed una bassa. La frequenza deve essere esattamente 11 volte maggiore di quella bassa, cosa che nella musica è nota essere l’11a armonica. A questa 11ª armonica, i microorganismi cominciano a frantumarsi come un vetro di cristallo.

Dopo essersi esercitato fino al punto da essere efficaci con la procedura, Holland ha iniziato a lavorare con un team di ricercatori oncologici, nel tentativo di distruggere delle cellule cancerogene mirate.

In primo luogo hanno cercato delle cellule cancerogene del pancreas, scoprendo così che queste erano specificatamente vulnerabili tra 100,000 e 300,000 Hz.

Come posso successivo si sono spostati sulle cellule della leucemia E sono stati in grado di frantumare le cellule leucemiche, prima che si potessero dividere

Ma, come Holland spiega nella sua conferenza, aveva bisogno di statistiche maggiori per poter rendere questo trattamento una opzione fattibile per i pazienti oncologici.

Dunque che numeri hanno prodotto?

In esperimenti controllati e ripetuti, le frequenze note come tecnologia a campo elettrico ad oscillazione pulsante (OPEF), avevano ucciso una media dal 25% al 40% di cellule leucemiche, anzi in alcuni casi hanno raggiunto 60%. Inoltre, l’intervento ha persino rallentato la crescita della cellula cancerogena fino del 65%

Il team ha persino avuto successo nell’attaccare delle cellule cancerogene dell’ovaio. Molto piu’ recentemente, hanno testato il trattamento contro il supergerme mortale MRSA (Methicillin-resistant Staphylococcus aureus), un organismo che è resistente a molti antibiotici comuni.

Migliaia di persone muoiono ogni anno a causa dell’MRSA , spiega Holland, e le medicine normalmente usate conto contro questo patogeno, è noto che abbiano effetti collaterali tossici

Incredibilmente, la terapia frequenziale aveva eliminato la resistenza all’antibiotico e i ricercatori hanno potuto così introdurre una piccola quantità di antibiotico per uccidere il germe.

Holland spera che un giorno il trattamento supererà i trattamenti convenzionali tossici, attualmente disponibili per i pazienti. Alla fine della sua conferenza, Holland descrivere la sua visione del futuro relativamente alle cliniche oncologiche:

“credo che il futuro degli ospedali oncologici per bambini sarà un luogo diverso. Sarà un luogo dove i bambini si riuniscono e fanno nuovi amici e dove probabilmente non sapranno nemmeno di essere malati. Disegneranno, coloreranno nei loro quaderni, giocheranno con i loro giocattoli, inconsapevoli per tutto il tempo che sopra di loro, una splendida luce al plasma blu sta emanando campi pulsanti di guarigione, frantumando i loro cancri, senza dolore, senza tossicità e una cellula alla volta. Grazie”

rifedd

Degno di nota è anche il fatto che nel 1920, Royal Rife  identificò per primo il virus del cancro umano, usando il microscopio più potente nel mondo. Dopo aver identificato di isolato il virus, egli decise di farne una coltura su del maiale salato. A quel tempo, questo era un ottimo metodo per fare una coltura di virus. Quindi prese questa coltura e la iniettò in 400 ratti; come potete immaginare cio’ creò  un cancro molto velocemente in tutte le cavie.

Il passaggio successivo di Rife, fu quello in cui le cose presero una piega interessante. Successivamente scoprii una frequenza di energia elettromagnetica, che avrebbe fatto sì che il virus cancerogeno diminuisse completamente, una volta entrato nel campo di energia

La grande scoperta portò Rife a creare un dispositivo che poteva essere sintonizzato alla fuoriuscita della frequenza che avrebbe distrutto il cancro. Fu così in grado di trattare il cancro sia nei ratti che nei pazienti che si trovavano molto in prossimità del dispositivo. (qui per maggiori dettagli).

fonte: http://www.collective-evolution.com/2016/01/21/researchers-demonstrate-how-cancer-cells-are-obiterated-by-resonant-frequencies/

traduzione Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net