Salute

I BATTERI INTESTINALI POSSONO INCIDERE SULLA SALUTE MENTALE DEGLI ESSERI UMANI

I ricercatori che lavorano sugli animali hanno dimostrato che l’alterazione dei loro batteri intestinali può influenzare i livelli di stress e renderli meno ansiosi. Negli esseri umani, il collegamento tra microbi intestinali e la salute mentale solo ora sta cominciando a diventare chiaro. Un nuovo studio pubblicato su Psychopharmacology suggerisce che favorire la crescita di batteri utili aiuta a modulare come trattiamo le informazioni e potrebbe forse contribuire ad alleviare l’ansia e la depressione.

Ci sono batteri probiotici (batteri “buoni”), e poi ci sono “prebiotici” fibre ingeribili che aiutano ad aumentano la crescita della nostra flora microbiotia indigena benefica. I  ricercatori sono sempre più interessati a sapere se (e come) questi potrebbero essere utilizzati per migliorare la risposta di un paziente ai farmaci psichiatrici. Così, per studiare gli effetti dei prebiotici sulla secrezione dell’ ormone dello stress il cortisolo,  l’Oxford Philip Burnet e colleghi hanno reclutato 45 persone sane di età compresa tra i 18 a 45 anni ad ingerire uno dei due tipi di prebiotici o un placebo ogni giorno.

Al termine del periodo di trattamento di tre settimane, i volontari hanno completato diverse attività computerizzate che hanno permesso alla squadra di valutare come elaborano le informazioni emotivamente salienti – e se ci sia stato un parziale verso in positivo o in negativo. I ricercatori hanno anche provato i livelli di cortisolo nella saliva dei partecipanti dopo il risveglio al mattino – prima e dopo il prebiotica (o placebo).

Rispetto al gruppo di controllo, le persone che hanno preso i prebiotici tendevano a prestare maggiore attenzione alle informazioni positive, e la loro risposta al cortisolo salivare dopo il risveglio era significativamente più bassa. I risultati suggeriscono che quelli del gruppo prebiotico hanno “meno ansia da stimoli negativi o minacce,” dice Burnet live Science . Tuttavia, non è stato trovato nelle reclute alcun cambiamento nei livelli di  ‘auto-valutazione di stress e ansia. Questo potrebbe essere dovuto al breve periodo di tempo del trattamento.

Questa soppressione della risposta allo stress è coerente con precedenti risultati di cambiamenti microbiotici, anche se i ricercatori rimangono sicuri di come questi cambiamenti potrebbero  interessare il cervello. Secondo Burnet , i batteri intestinali possono  colpisce il sistema immunitario, il quale, a sua volta, potrebbe influenzare il cervello.

Janet Fang

Fonte:http://www.iflscience.com/health-and-medicine/gut-bacteria-may-affect-mental-health-humans

Tradotto e pubblicato da pianetablunews.wordpress.com