Salute

ECCO I MIGLIORI CIBI PER NON AUMENTARE LE INFIAMMAZIONI

I migliori cibi antinfiammatori per sfiammare l’organismo

All’interno di una dieta bilanciata e depurativa, quella che dovremmo scegliere in questo periodo dell’anno, occorre sempre inserire degli alimenti antinfiammatori.
Ma esistono davvero i cibi capaci di ridurre le infiammazioni o si tratta dell’ennesima bufala?

Per la verità – lo dicono i medici – non esistono dei cibi propriamente antinfiammatori, ma si parla di un’alimentazione o una dieta in particolare, meno gravosa sull’organismo in termini di aumento dello stato infiammatorio.

Un’alimentazione sana va poi vista nella sua totalità, quindi un alimento singolo non ha mai proprietà curative e benefiche al 100% ma può comunque essere integrato nella dieta affinché non aumenti le infiammazioni. Al contrario si può anche decidere di eliminare alcuni alimenti, come ad esempio evitare per un po’ le proteine animali presenti nelle carni e nei suoi derivati.

Frutta e verdura

Ricchi di fibre e di antiossidanti, tutti i frutti e le verdure sono antinfiammatori naturali da assumere in abbondanza ogni giorno, perché combattono l’infiammazione cronica dell’intestino. Importante è che siano freschi, di stagione, bio e di colori diversi.

Grassi buoni, ma pochi

Proteggono il cuore, abbassano il livello di colesterolo LDL “cattivo” e riducono l’infiammazione generale. Tra gli alimenti sfiammanti che li contengono troviamo l’olio extravergine di oliva, le noci, l’avocado.

Carboidrati sì, ma integrali

Aiutano a controllare la risposta insulinica nel corpo; la resistenza insulinica è stata connessa con l’aumento dell’infiammazione generale dell’organismo. Secondo una ricerca effettuata dall’Università della Pennsylvania, un’impostazione alimentare a base di cereali integraliaiuta a ridurre i fastidiosi cuscinetti adiposi, oltre a migliorare globalmente lo stato di salute.

Spezie e piante aromatiche a volontà

Via libera in cucina all’uso di piante aromatiche come rosmarinosalvia, timo, origano, menta, ecc., e all’impiego di spezie quali curry, zenzerocannella, e tenendo presente che una delle spezie antinfiammatorie per eccellenza è la curcuma.

Fonte: SoluzioniBio

via Informare per Resistere