Curiosità Salute

ECCO COSA ACCADE AL TUO CORPO QUANDO BEVI TE’ VERDE OGNI GIORNO

Il tè viene coltivato da secoli in India e in Cina, ma è solo in tempi moderni che è diventato la seconda bevanda più consumata (dopo l’acqua) in molte altre parti del mondo, anche in quelle non tradizionalmente legate alla coltivazione del tè. Milioni di persone bevono il tè, e gli studi scientifici dimostrano che è la varietà verde ad essere quella più benefica. 

Il tè verde è la tipologia che rispetto alle altre contiene la più alta concentrazione di antiossidanti (polifenoli), sostanze che combattono i radicali liberi, responsabili del danneggiamento delle cellule, del DNA, e quindi dell’invecchiamento.

Nella medicina tradizionale cinese ed indiana il tè viene impiegato come un vero e proprio farmaco naturale, date le sue proprietà stimolanti, diuretiche (favorisce l’eliminazione dei liquidi del corpo in eccesso) e astringenti (promuove la guarigione delle ferite). In Cina è indicato anche per il trattamento del meteorismo, per il controllo del livello di zuccheri nel sangue e per migliorare la digestione.

Il centro medico dell’Università del Maryland ha analizzato i benefici del tè verde sul corpo umano ed ha stilato una lista molto interessante.

Colesterolo alto: studi dimostrano che le persone che bevono regolarmente tè verde mostrano anche livelli di colesterolo totale più bassi, con una soglia del colesterolo ‘buono’ più alta. I polifenoli impediscono l’assorbimento del colesterolo da parte dell’intestino e contribuiscono alla sua eliminazione.

Cancro: uno studio ha indagato un’eventuale relazione tra l’assunzione regolare di tè verde e frequenza di casi di cancro. In Giappone, in cui il tè viene bevuto giornalmente, il tasso dei casi di cancro è molto basso. Tuttavia ancora non è stata confermata un’azione vera e propria del tè verde sui tumori.

Diabete: il tè verde viene tradizionalmente usato in Cina ed in India per controllare i livelli di zucchero nel sangue. Nel caso del diabete di tipo 1 il tè verde aiuta a livellare i picchi glicemici.

Perdita di peso: l’estratto di tè verde aiuta ad accelerare l’organismo ed a bruciare grassi. Uno studio ha visto che l’accostamento di tè verde e caffeina ha aiutato le persone dimagrite a mantenere il peso finale.

Aterosclerosi: le proprietà antiossidanti del tè verde possono ritardare o prevenire del tutto la comparsa di aterosclerosi. Il tè verde riduce anche il rischio di sviluppare malattie cardiache, abbassando i livelli del colesterolo e dei trigliceridi.

Patologie infiammatore dell’intestino: il tè verde aiuta a ridurre le infiammazioni associate alla malattia di Crohn e alle coliti ulcerose.

Disturbi cognitivi: il tè verde potrebbe giocare un ruolo nella prevenzione di malattie degenerative come il Parkinson.

Tra le tipologie di tè (le principali sono tre, il verde, il nero e l’oolong), il tè verde è quello che non viene sottoposto al processo di fermentazione delle foglie. Più alto è il grado di fermentazione (nel tipo nero raggiunge il massimo), più basso è il contenuto di polifenoli e più alto è la concentrazione di caffeina: il tè verde quindi contiene bassissime quantità di caffeina. Ovviamente, in caso di dubbi o situazioni di salute delicate, è preferibile parlare con un medico per scoprire eventuali controindicazioni e interazioni con altri farmaci.

via GuardaCheVideo