News

Auto elettrica – Ecco la super batteria della Fisker EMotion. Si ricarica in un minuto e consente 800 km di autonomia

Auto elettrica – Ecco la super batteria della Fisker EMotion. Si ricarica in un minuto e consente 800 km di autonomia. Sarà la fine della dittatura delle lobby dei carburanti?

Si ricaricherà in un minuto per percorrere 800 km con una sola carica. È la nuova fantastica auto-batteria della Fisker EMotion, che stando a quanto confermato dalla casa produttrice sarà sulle auto dal 2023.

Secondo quanto riportato da Green Car Congress, Fisker ha depositato proprio nei giorno scorsi il brevetto per una nuova batteria che garantisce queste eccezionali prestazioni.

Gli ioni di litio sono ancora la scelta numero uno per le batterie ricaricabili che alimentano i dispositivi tascabili, i laptop e i veicoli elettrici, tuttavia aumenta la necessità di una maggiore durata, soprattutto nel settore delle auto elettriche.

Nel caso della Fisker, questa impressionante combinazione di autonomia e tempo di ricarica è dovuta all’utilizzo di elettrodi tridimensionali che permettono al dispositivo di contenere 2,5 volte la densità di energia di una equivalente batteria agli ioni di litio.

Fisker sostiene che questa tecnologia consentirà di percorrere oltre 500 miglia (circa 800 km) con una singola carica e con tempi di ricarica oggi inimmaginabili, addirittura più veloci di un pieno di benzina o GPL.

Anche se non sappiamo ancora quando e dove la batteria sarà utilizzata, l’ipotesi più plausibile è che la vedremo in azione tra 5 anni, nel 2023, sulla nuova Emotion, probabile concorrente di Tesla. Quest’ultima, attualmente, necessita di 9 minuti per ricaricarsi e percorrere con una sola carica 200/220 km.

Tuttavia, il prezzo dell’auto non sembra essere proprio alla portata di tutti visto che si aggira attorno ai 130mila euro.

Ma siamo solo ai primi passi. L’auto elettrica comincia ad essere realtà, a dare prestazioni adeguate e convincenti e presto saranno anche competitive nei prezzi.

È l’inizio della fine della dittatura delle lobby dei carburanti?

via Zapping