L’abolizione del bollo auto così come lo conosciamo potrebbe essere vicina.

La tassa automobilista potrebbe diventare unica per tutti gli Stati membri dell’Unione Europea. Si pagherà in base ai chilometri percorsi premiando chi percorre meno strada. Il cambiamento della tassa potrebbe arrivare da una proposta nata nella Commissione Trasporti del Parlamento europeo.

Come ricorda Laleggerpertutti.it, l’abolizione totale del bollo italiano per essere sostituito da quello europeo dovrebbe entrare a regime nel 2026. I passaggi dell’iter normativo sono i seguenti: la proposta della Commissione Trasporti di Strasburgo dovrebbe passare poi al vaglio del Consiglio europeo.

In seguito la nuova norma dovrà ottenere l’ok dei 27 Stati membri. Di fatto in una prima fase il nuovo bollo europeo sarà previsto per i mezzi pesanti, come ad esempio quei veicoli che vanno oltre le 2,4 tonnellate di peso.

Il tutto dovrebbe prendere il via nel 2023. In seguito, circa tre anni dopo, nel 2026, il nuovo bollo riguarderà tutti i tipi di veicoli all’interno dell’Unione europea. Il calcolo, come detto, sarà in base ai chilometri percorsi e di fatto potrebbe penalizzare chi ad esempio usa l’auto regolarmente per andare a lavoro.

Fonte: qui